Un grande esempio della solidarietà catanese

E-mail Stampa PDF
Il Sindaco Raffaele Stancanelli"Con grande generosità la famiglia Massimino venticinque anni fa è riuscita a trasformare un grande dolore, per la perdita della giovane Santella, in un’iniziativa solidale che tanto conforto ha dato negli anni agli ammalati e ai loro cari.

Dal 1986, infatti, la Fondazione Catanese per lo studio e la cura delle Malattie Neoplastiche del Sangue (FON.CA.NE.SA. onlus) aiuta e sostiene le famiglie dei malati di leucemia, ma si occupa anche di promuovere la formazione scientifica attraverso il conferimento di borse di studio a giovani medici dell’Istituto di Ematologia dell’Università degli Studi di Catania e il finanziamento di progetti di ricerca in campo oncoematologico.

Ma la generosità della famiglia Massimino ha prodotto in questi anni altri importanti risultati, istituendo due Case d’accoglienza, denominate “Casa Santella”, che dal 1999 ad oggi hanno registrato oltre 24.000 presenze: malati provenienti da tutte le province siciliane, ma anche da fuori regione e dall’estero. Casa Santella accoglie non soltanto l’ammalato sottoposto a terapia ambulatoriale, evitandogli così faticosi viaggi della speranza, ma anche i familiari dei ricoverati, offrendo loro la possibilità di restare accanto al proprio congiunto durante il periodo di degenza.

Auguro con affetto alla famiglia Massimino di proseguire con la consueta generosità il loro lavoro".

Raffaele Stancanelli
Sindaco di Catania
You are here: