Il prossimo 6 aprile il XVIII Concerto di Beneficenza

E-mail Stampa PDF

 

Domenica 6 aprile 2014 alle ore 20,30 presso il Teatro Massimo “Vincenzo Bellini” di Catania, si terrà l’annuale Gran Galà di beneficenza organizzato dalla Fondazione al fine di unire all’indiscutibile fascino musicale dell’evento la presentazione delle più recenti attività della Foncanesa nello scenario scientifico-sociale. L’Orchestra Sinfonica Catanese sarà, come di consueto, diretta dal Maestro Carmen Failla, che avrà al suo fianco l’indiscussa eccellenza del tenore siciliano Marcello Giordani, che con la sua voce ed il suo carisma ha conquistato i pubblici dei teatri più importanti di tutto il mondo, dalla Scala al Covent Garden, all’Opéra di Parigi, al Metropolitan di New York.

A fianco di Giordani si esibiranno il soprano catanese Daniela Schillaci ed alcuni giovani talenti appartenenti alla Fondazione titolata al celebre tenore.
  Per questa eccezionale serata di Gala, Marcello Giordani, sarà testimonial della Fon.Ca.Ne.Sa. per sostenerLa nella realizzazione di un ennesimo suo grande sogno, ovvero la creazione della terza casa di accoglienza per ammalati ed i loro familiari all’interno dell’ A.O.U. Policlinico – Vittorio Emanuele.

Marcello Giordani Durante la serata verranno altresì esposti i risultati scientifici ottenuti dalla ricerca dei tre progetti curati dal  Responsabile Prof. Di Raimondo - Direttore Scuola di Specializzazione di Ematologia dell’Ospedale Ferrarotto, dal  Dott. Giuseppe Milone - Capo del programma Emopoietico CIC 792 Ospedale Ferrarotto e dal Dott. Ugo Consoli - Responsabile dell’Unità Operativa di Ematologia dell’Azienda Ospedaliera Garibaldi, San Luigi Currò ed Ascoli Tomaselli.  

Come ogni anno verrà consegnato ad un neo-laureato in Medicina e Chirurgia il 18° Premio di Laurea “Santella Massimino”, riservato alla migliore tesi di laurea sugli aspetti etiopatogenici clinici o terapeutici delle malattie neoplastiche del sangue. Sempre durante la serata si darà rilievo all’importante ruolo di assistenza socio-sanitaria  offerto dalle due case di accoglienza “Casa Santella che in tanti anni di attività hanno registrato quasi 32.000 presenze. Della manifestazione si darà opportuna diffusione a mezzo stampa.
You are here: