La storia

E-mail Stampa PDF

La Fon.Ca.Ne.Sa. Onlus (Fondazione Catanese per lo studio e la cura delle Malattie Neoplastiche del Sangue) si costituisce a Catania il 21 maggio 1986.
Fin dalla sua nascita la Fon.Ca.Ne.Sa. ha avuto il compito istituzionale di favorire la ricerca scientifica, compito onorato supportando finanziariamente ricerche per l’Italia e l’estero e successivamente finanziando ricerche svolte presso i laboratori dell'Istituto d'Ematologia e destinando parte dei suoi fondi anche a borse di studio estere delle quali hanno potuto usufruire giovani ematologi.
Dal 1999 la Fondazione ha iniziato un'attività socio-assistenziale, istituendo case d'accoglienza “Casa Santella”, dapprima ubicate in un palazzo di fronte all'Ospedale Ferrarotto ed in occasione del trasferimento del reparto di ematologia al Policlinico la Fondazione ha interamente ristrutturato e costruito una nuova casa d’accoglienza “Casa Santella” inaugurata il 24 ottobre 2016.
Oltre 50.000 ospitalità, tra malati e prossimi parenti provenienti da tutte le province siciliane, in special modo da Ragusa, Siracusa, Enna, Caltanissetta, Agrigento ed anche da altre regioni italiane e da paesi stranieri.
Il nuovo reparto di Ematologia viene inaugurato il 24 Novembre 2017 e rappresenta un passo in avanti nella gestione dei pazienti onco ematologici soprattutto per quanto riguarda gli aspetti logistici ed il miglioramento della qualità delle prestazioni. Inoltre il nuovo reparto gode della vicinanza di “Casa Santella” riuscendo a consentire alle lunghe degenze provenienti, non solo dal nuovo reparto di Ematologia, ma anche dai tutti quei reparti che richiedono periodi prolungati di ricovero un conforto logistico e affettivo che da sempre la Foncanesa garantisce con eccellenza e dedizione.
Per premiare gli studi e l’impegno verso la disciplina onco-ematologica, dall’anno accademico 1996/1997 ad oggi, la Fon.Ca.Ne.Sa. ha istituito un premio speciale denominato Premio di Laurea “Santella Massimino”, assegnato ogni anno in occasione del Concerto di Gala ad un neo-laureato in Medicina e Chirurgia, con un brillante curriculum universitario e la cui tesi di laurea sia incentrata sulle malattie neoplastiche del sangue. Il 22 Aprile 2018 in occasione del concerto “Un Palco all’Opera” il premio è stato consegnato in ex aequo a due dott.ri Claudia Bellofiore e Angelo Curto Pelle. Al prestigioso evento erano inoltre presenti le maggiori autorità civili e religiose
La Foncanesa associa alle attività di sostegno alla ricerca scientifica una programmazione artistica sempre più prestigiosa e ad oggi sono ventitré i concerti organizzati dalla Foncanesa nella meravigliosa cornice del Teatro Massimo “Vincenzo Bellini” per il reperimento di fondi e diversi sono stati i concerti in chiesa per ricordare “Santella Massimino” Il 5 Dicembre 2015 presso la Chiesa di S. Francesco all’Immacolata si è svolto un emozionante e suggestivo Concerto “Wolfgang Amadeus Mozart Requiem in Re min (K626)” in ricordo di “Santella Massimino” che dopo trent’anni dalla sua prematura scomparsa ha fatto sì che il suo nobile testamento sia stato il motore e guida di tutte le attività della Fondazione. il 4 Dicembre 2005 il concerto “Stabat Mater”, il 5 Dicembre 2015 si è svolto un emozionante e suggestivo Concerto “Wolfgang Amadeus Mozart Requiem in Re min (K626)” ricordo di “Santella Massimino” e successivamente il 29 Gennaio 2018 nella chiesa Monumentale della Badia un concerto dal titolo “Foncanesa in Onore di Sant’Agata”. Tutti appuntamenti immancabili per gli appassionati di musica e soprattutto per coloro che sostengono le finalità della Foncanesa. Inoltre la Fondazione, nell'ambito del sostegno alla ricerca, organizza periodicamente congressi, meeting, tavole rotonde di carattere scientifico e si impegna nell'organizzazione di corsi ECM per la formazione e lo sviluppo delle competenze medico-scientifiche. Ne sono un esempio gli ultimi convegni organizzati dalla FonCaNeSa: il 10 Ottobre 2015 si è svolto un importante convegno medico dal titolo "l'ematologia incontra i pazienti: le malattie linfoproliferative", un’occasione nata dall’esigenza di spiegare ai pazienti nel dettaglio la storia naturale della malattia dalla quale sono affetti, le opzioni terapeutiche, le prospettive di guarigione, i farmaci che vengono utilizzati e i loro effetti collaterali con le ultime novità diagnostiche e terapeutiche da parte degli studiosi dell’Istituto di Ematologia Catanese e di molti altri provenienti da prestigiose scuole d’Italia.
Il Convegno “Solidarietà e Sussidiarietà” organizzato dalla FonCaNeSa lo scorso 25 Giugno 2015 presso l’Aula Magna del Rettorato è la dimostrazione concreta di come gli imprenditori e manager delle imprese più all’avanguardia del nostro territorio abbiano preso parte ad un confronto tra responsabilità d’impresa e responsabilità sociale, valorizzando il ruolo umanitario e filantropico della Fondazione, e testimoniando chiaramente la sinergia tra i benefici economici ed i benefici sociali che le aziende, pubbliche o private che siano, traggono nell’ottemperare al loro ruolo di fautori e promotori della solidarietà. Nel nostro territorio la Fondazione con il Presidente signora Rosalba Massimino insieme al prof. Rosario Giustolisi Presidente onorario del Comitato Tecnico scientifico della Foncanesa ha scelto di rafforzare la rete delle Ematologie finanziando in questi ultimi anni borse di studio per lo sviluppo di progetti di ricerca locali di cui ne sono responsabili i membri del Comitato Tecnico Scientifico. E’ noto l’aiuto concreto che la Foncanesa rivolge al sostegno alla ricerca ha infatti acquistato e donato un sofisticato strumento di laboratorio, destinato all’Ematologia e utile ad una migliore e più rapida caratterizzazione delle proteine del sangue. Tante sono le iniziative per sostenere la realizzazione dei nostri progetti una delle più significative è l’organizzazione della Lotteria di beneficenza giunta alla diciannovesima edizione, la fondazione ogni anno si mobilita nella vendita dei biglietti attraverso enti pubblici e privati, aziende ospedaliere, club service, associazioni e istituti scolastici e tanti sostenitori della Foncanesa.
In questi anni abbiamo constatato che la solidarietà non conosce confini ed intorno a noi si sono stretti Istituzioni, uomini di scienza e cultura e il 12 Novembre 2018 in occasione di una “visita istituzionale” presso la casa d’accoglienza “Casa Santella la Foncanesa ha ricevuto” l’Assessore Regionale alla Salute avv. Ruggero Razza, il sindaco di Catania, On.le Salvo Pogliese, il Rettore dell’Università di Catania prof. Francesco Basile, il Direttore dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Policlinico” dott. Giampiero Bonaccorsi, il Direttore della Divisione Clinicizzata di Ematologia prof. Francesco Di Raimondo e altri rappresentanti di enti privati, istituti bancari, medici e rappresentanti di istituti scolastici e tanti amici e sostenitori che da tanti anni sono vicini alla Fondazione. Lo scopo dell’incontro è stato quello di far toccare con mano la realtà di “Casa Santella” ed anche un’occasione per far conoscere l’utilità, la rilevanza sociale e l’impegno di solidarietà assunto e portato avanti dalla Fon.ca.ne.sa.

You are here: